L’Artrosi avvelena la vita del 70% della popolazione, che cosa fare?

di Philippe Lagarde

Per combattere l’artrosi è importante:

  1. Avere un’alimentazione giusta e combattere il sovrappeso;
  2. Disintossicare l’organismo con trattamenti drenanti, antiossidanti, e diminuire l’80% di glutine (facilitando il lavoro degli organi emuntori, intestino, reni, pelle, ecc .., per assicurare la corretta eliminazione delle tossine);
  3. Utilizzare integratori alimentari ben mirati;
  4. Praticare sport costante e regolare per la mobilizzazione delle articolazioni;
  5. Curare l’articolazione dentale, la colonna vertebrale, i piedi;
  6. La cura del corpo: osteopatia, talassoterapia ecc ..

Regime alimentare base per prevenire l’artrosi

Eliminare gli alimenti acidificanti e le bevande che intasano l’organismo. Vale a dire:

  • alimenti grigliati, arrosti e fritti;
    In particolare: noci, mandorle, nocciole, anacardi, patatine fritte, carni, uova, formaggi, oli;
  • usare zuccheri a basso indice glicemico e in quantità ragionevoli: fruttosio, stevia, ecc.;
  • preferire frutta e verdura cruda o poco cotta;
  • utilizzare in cucina gli agliacei (aglio, cipolle, porri) per le loro proprietà benefiche sulla microcircolazione;
  • i latticini, sono probabilmente dannosi nonostante il parere di alcuni.

È importante ricordarsi che tutta la frutta e la verdura sono alcaline.
Le Proteine (carne, pesce, uova, formaggio) e i Cereali (riso, pane, pasta) invece sono acidi.
Fondamentale inoltre è cercare di diminuire il glutine, almeno dell’80%.
La solubilità dei rifiuti (che è indispensabile eliminare) sarà determinata dall’equilibrio acido-basico nell’organismo.
Le cure dimagranti inducono un aumento della distruzione dei grassi e provocano un’iperacidità, ciò comporta l’eliminazione attraverso le urine dei rifiuti organici liberati in modo massiccio.

La detossicazione è estremamente importante soprattutto all’inizio di una dieta. La perdita di peso dovrebbe essere graduale e lenta all’inizio per non bloccare (a volte completamente) il lavoro degli organi emuntori.

Sono necessari integratori alimentari mirati su queste azioni specifiche:

  • Disintossicare: Acqua di qualità;
  • Lottare contro i radicali liberi con antiossidanti efficaci di origine possibilmente naturale ( Glutatione, Vitamina C, Vitamina E, Vitamina A, Vitamina D3, Selenio, Zinco) ;
  • Proteggere e sviluppare la micro-circolazione;
  • Portare i nutrienti necessari per il rinnovo della cartilagine.

Portare i nutrienti necessari alla rigenerazione cartilaginea:

GLUCOSAMINA
La glucosamina agisce in modo diverso dagli altri trattamenti in quanto fornisce al corpo umano i componenti necessari per formare i proteoglicani, sostituendo quelli persi per proteggere le articolazioni.
È, infatti, la diminuzione dei costituenti dell’articolazione, chiamati proteoglicani, che causa i dolori.
La glucosamina è un prodotto naturale e può essere di origine vegetale o di origine animale, ottenuto da invertebrati marini (ad es. granchi, aragoste).


SILICIO ORGANICO BIO ATTIVATO
Le molecole del silicio organico sono diverse dalle molecole del silicio minerale perché contengono almeno un atomo di carbonio. Solo la molecola organica è assimilabile dall’organismo.
L’artrosi colpisce o interessa oltre il 65% della popolazione della terra. E questa valutazione può solo incrementare tenendo conto dell’aumento rapido dell’inquinamento, dello stile di vita moderno e di un’alimentazione sempre più disorganizzata e incoerente.

Ѐ chiaro che la cura dell’artrosi e la sua prevenzione iniziano con l’alimentazione.
Non serve a niente ingurgitare integratori alimentari e farmaci se non controlliamo la nostra alimentazione, se non pratichiamo movimento, se non ci ossigeniamo, se non smettiamo di fumare.


« Quando qualcuno desidera la salute, bisogna prima chiedergli se è pronto a rinunciare alle cause della propria malattia. Solo allora sarà possibile aiutarlo» IPPOCRATE


Questo vale anche per il soggetto che soffre di artrosi. Le piante, gli integratori alimentari, i massaggi, la talassoterapia non lo aiuteranno se prima non dà importanza all’alimentazione e alla mobilizzazione delle articolazione e muscoli. Evitare il più possibile gli antinfiammatori.

Dr. Philippe LAGARDE

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Ti consiglio anche:

Cerca sul sito

Chi è il Dr. Lagarde

Philippe Lagarde è un rinomato medico specializzato in oncologia, conosciuto in tutto il mondo per le sue idee e tecniche innovative di applicazione delle cure per il cancro e dal suo immenso impegno sociale verso le persone affette dalla malattia.

Ultimi Articoli

Il mio ultimo Libro

IL LIBRO D'ORO DELLA PREVENZIONE

Difendere la salute con gli integratori alimentari e le vitamine

Categorie Articoli