Le principali Carenze di Vitamine nella Popolazione Europea

di Philippe Lagarde

Nonostante le numerose pubblicazioni scientifiche e gli articoli di giornale, la popolazione europea non si è ancora resa conto dell’esistenza e dell’entità delle carenze vitaminiche di cui soffre.

L’OMS si preoccupa delle popolazioni, soprattutto africane e asiatiche, e l’aiuto che i nostri paesi ricchi danno a loro è ovviamente auspicabile, soprattutto per quanto riguarda il problema della fame.

Tuttavia, dovrebbe, insieme ai responsabili della sanità dei paesi europei, esaminare seriamente anche le proprie carenze e ricercarne le cause e trattarle.

Possiamo redigere una valutazione schematica che potrebbe sorprendere il comune europeo.

Queste carenze devono essere prese sul serio, cosa che attualmente non avviene.
Vitamine e minerali sono fondamentali per mantenere il corretto funzionamento del nostro corpo e del nostro sistema immunitario e per proteggerci il più possibile dalle malattie, in particolare infettive e virali.
Questo è uguale se non più importante che indossare la mascherina durante la pandemia di coronavirus.
Tuttavia, non pensiate che sia sufficiente assumere vitamine, soprattutto se sintetiche, per curare e “recuperare” una carenza. I casi di vitamina D3 o B12 ce lo dimostrano.
Anche se forniamo una vitamina di buona qualità (quindi naturale) in grandi quantità, questo non significa che una carenza sia normalizzata.
Un punto importante resta l’assimilazione, l’assorbimento della vitamina in questione.
Prendiamo l’esempio della vitamina B12. Questa vitamina subisce varie manipolazioni enzimatiche che iniziano con la masticazione.
In primo luogo, una glicoproteina secretata dalle ghiandole salivari, la transcobalamina 1, si legherà alla vitamina B12 per proteggerla dall’acidità di stomaco. Questo legame gli consentirà di attraversare la parete intestinale e quindi di essere trasportata al fegato.
È sufficiente che la transcobalamina 1 o il fattore intrinseco FI siano carenti o assenti che l’assorbimento della vitamina B12 non avverrà.
La ricerca delle cause di queste carenze è quindi estremamente importante. Assumere integratori ricchi di vitamine, anche se naturali, non è sempre sufficiente per risolvere il problema, così come un’alimentazione di buona qualità.
Ciò significa che una carenza spesso nasconde una carenza nel corpo e che è auspicabile un follow-up medico all’inizio.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Ti consiglio anche:

Cerca sul sito

Chi è il Dr. Lagarde

Philippe Lagarde è un rinomato medico specializzato in oncologia, conosciuto in tutto il mondo per le sue idee e tecniche innovative di applicazione delle cure per il cancro e dal suo immenso impegno sociale verso le persone affette dalla malattia.

Ultimi Articoli

Il mio ultimo Libro

IL LIBRO D'ORO DELLA PREVENZIONE

Difendere la salute con gli integratori alimentari e le vitamine

Categorie Articoli