Equilibrio Acido-Basico

di Philippe Lagarde

Tra le cause del deterioramento della salute, l’equilibrio acido-basico è tra i primi posti.
La presenza di acidi nell’organismo è normale, poiché il corpo riceve e produce acidi, ma in piccole quantità, che il corpo neutralizza ed elimina facilmente. L’assunzione di acidi da parte di cibi e bevande può superare la capacità di utilizzo e di neutralizzazione del corpo. Ma il corpo può anche, a causa delle proprie carenze croniche di vitamine, oligoelementi o minerali, produrre più acidi di quanto dovrebbe.
Anche l’eliminazione difettosa degli acidi da parte dei reni e della pelle può essere la causa del loro accumulo nei tessuti.
In caso di eccesso di acidità, i minerali necessari per tamponare sono prelevati dalle “riserve speciali” che sono parte integrante dei tessuti corporei (Calcio, Magnesio, Potassio). Questo saccheggio di riserve minerali (alcaline) ovviamente non può durare molto a lungo, portando purtroppo a far ammalare il corpo.
Gli acidi in eccesso hanno un’azione aggressiva, abrasiva e corrosiva sui nostri tessuti :

  • Aggressione degli acidi: irritazioni dei tessuti, infiammazioni dolorose, articolazioni “corrose” (artrosi, reumatismi, ecc.);
  • la demineralizzazione: prelievi ripetuti e elevati di minerali alcalini, portano ad una progressiva demineralizzazione dell’organismo (Osteoporosi: l’osteoporosi non è una mancanza di assunzione di calcio, bensì una perdita di calcio!);
  • Diminuzione delle difese del corpo;
  • Formazione di depositi: le grandi quantità di minerali prelevati dai tessuti intasano e sporcano gli organi, specialmente gli organi di secrezione (calcoli biliari, renali);
  • Non esiste altro modo per misurare il pH del terreno organico se non sul sangue, urine o saliva. Più i  tessuti e liquidi cellulari sono acidi, e più il sangue è alcalino, mentre l’aumento dell’acidità delle urine indica un eccesso di acidità dei tessuti. L’esame BIOELECTRONIQUE DE VINCENT  è particolarmente efficiente e studia i 3 pH (sangue, saliva, urine);
  • Anche in uno stato di buona salute, il pH del sangue e delle urine sono in opposizione: il pH del sangue è leggermente alcalino, 7,3, mentre il pH urinario è leggermente acido, circa 6,8, ma può scendere fino a 5 !

Il pH del sangue non è mai acido (il pH varia tra 7,2 e 7,8).

  • Malattie gravi si manifestano con una grande differenza nel pH delle urine (pH = 5,5).
  • Un frutto o un vegetale il cui sapore è acido (limone, arancia, pompelmo, pomodoro), è alcalinizzante nei tessuti.

CAUSE DELL’ACIDITÀ TISSUTALE

  • Solo i disturbi della digestione e l’assimilazione del cibo possono indurre l’acidità dei tessuti. Non appena il cibo arriva nel duodeno, il contenuto acido dello stomaco è fortemente alcalinizzato dai succhi biliari, pancreatici e intestinali. Perché l’intestino tenue svolga le sue varie funzioni di degradazione degli alimenti, il pH di questo terreno non può scendere al di sotto del 6,8. L’acqua alcalina è pertanto controindicata soprattutto al momento della digestione;
  • L’altra origine dell’acidità tissutale risiede nell’ossigenazione cellulare: tutte le cellule hanno bisogno di ossigeno per assumere il loro metabolismo (o per sopravvivere, una cellula in carenza di ossigeno modifica il suo metabolismo e può iniziare a operare senza ossigeno (= anaerobico): questa è una caratteristica delle cellule tumorali).

Come ridurre un campo acido?

Migliorando l’alimentazione.
Ridurre o addirittura eliminare il consumo di zuccheri puri e cereali raffinati.
Ridurre il consumo di glutine. Ridurre non significa sopprimere completamente.
Ridurre drasticamente il consumo di alcol.
Consumare frutta e verdura crude, su diversi pasti, per l’apporto di vitamine e minerali, ma anche per le virtù drenanti.
Consumare tre pasti al giorno e, in modo moderato, non intasare il sistema digestivo, specialmente la sera. Non combinare 2 alimenti acidi, come pesce e riso, carne e pasta. Bere abbondantemente, lontano dai pasti, acqua pura, poco carica di minerali non ionizzati, con un pH tra 6,3 e 6,7 che consente il drenaggio dei rifiuti metabolici senza contrastare il pH (6.5) dello stomaco. Attenzione all’acqua alcalina.
Fare esercizio fisico sostenuto ogni giorno per migliorare l’ossigenazione cellulare.
TUTTA la frutta e le verdure sono ALCALINE.
Proteine ​​(carne, pesce, uova, formaggio) e cereali (riso, pane, pasta) sono ACIDI.

Fonti:
Pierre BRESSY La bio-électronique et les mystères de la vie. Le courrier du livre 1996
VINCENT (L CL) Bio-électronique 1992

BADAIN (J) Rousteau (M) Martin (J) “Sur l’existence de corrélation entre certaines constances électriques sanguines  (rH2 et resistivité). Sem. des hopitaux (thérap.) 1959.1. (5p)

Rousteau (M.)  Confrontation de 3 mesures physiques avec l’aspect biochimique et cytologique du sang circulant. These Fac. Med. Paris 1960

Vincent (L CL.) Boisson, maladies et cancers. Experimentation et interprétation bioelectronique Rev. Path. Gin.  et Phys. Clin. 1982-735

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Ti consiglio anche:

Cerca sul sito

Chi è il Dr. Lagarde

Philippe Lagarde è un rinomato medico specializzato in oncologia, conosciuto in tutto il mondo per le sue idee e tecniche innovative di applicazione delle cure per il cancro e dal suo immenso impegno sociale verso le persone affette dalla malattia.

Ultimi Articoli

Il mio ultimo Libro

IL LIBRO D'ORO DELLA PREVENZIONE

Difendere la salute con gli integratori alimentari e le vitamine

Categorie Articoli